Un campanile scoppiettante

Un campanile scoppiettante

campanile-chiesa-del-carmine

Mamma d’o Carmine, attenzione.. un campanile scoppiettante!

Salve gente, eccoci qui al secondo appuntamento sulle curiosità della Basilica di Santa Maria del Carmine Maggiore.

Ho notato con piacere che avete apprezzato la storia, diciamolo pure, inquietante della settimana scorsa ma oggi vi propongo qualcosa di più tranquillo, il racconto di una tradizione che fino a poco tempo fa ahimè ignoravo(mea culpa!)

Vi do qualche indizio: 15 luglio, basilica del Carmine, 75 metri scoppiettanti. Non avete ancora capito?

Parliamo della festa del Carmine, la più celebre della tradizione partenopea che dal 1500 “tira a campà”, come diciamo noi, ancora con i fondi versati dai fedeli. Il campanile più alto della città il 15 luglio alle ore 22.00 si accende interamente grazie a fuochi pirotecnici che montati accuratamente su di esso simulano un vero e proprio incendio che viene spento piano piano solo nel momento in cui una stella luminosa va a prendere il quadro della Vergine del Carmine che arriva in cima al campanile “Fra Nuvolo”, detto così dal nome dell’architetto Giuseppe Nuvolo che disegnò e fece edificar la parte superiore.

La celebrazione nasce in onore dei prodigiosi interventi della “Mamma del Carmine”, o “Madonna Bruna” invocata in dialetto anche come “Mamma d’o Carmene”, a protezione della città dai ripetuti assalti dei saraceni. Già ai tempi di Masaniello c’era l’usanza di fingere l’attacco ad un fortino di legno costruito in piazza del Mercato per poi incendiarlo, in ricordo delle antiche battaglie combattute contro i Mori.

-Mariagiovanna Guillaro

Storie di Napoli è il più grande sito web dedicato alla cultura napoletana. È e sarà sempre gratuito, ma dietro c'è tanto lavoro fatto di notti insonni, ricerche, viaggi e sopralluoghi.
Sostieni le nostre ricerche con una donazione!






Un campanile scoppiettante
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You May Also Like