Via Bausan: una via, cento sapori

Via Bausan: una via, cento sapori

10551019_1443610769251718_7537195838918668551_n

 

Via Bausan, una stretta e lunga stradina storica rinomata per i suoi locali multietnici. Ma voi sapete chi era questo Giovanni Bausan dal quale prende il nome la via?

Era un ufficiale di marina, nato a Gaeta e morto a Sorrento. La sua vita è stata forgiata dal fuoco di mille battaglie. Compagno dell’ammiraglio Caracciolo, del quale abbiam già scritto nella storia dell’omonima via, è stato inviato a combattere nella flotta inglese durante la guerra per l’indipendenza nord-americana. Tornato in patria, nel 1784 prese parte alla spedizione di Algeri. Nel 1799 partecipò alla strenua difesa della Repubblica Partenopea con indomito coraggio ma capitolata quest’ultima fu costretto a rifugiarsi a Marsiglia dove ci restò fino al 1806, quando poi ebbe sotto i re di Napoli Giuseppe Bonaparte e Gioacchino Murat il comando supremo delle forze navali. Il nostro eroe partecipò anche ai moti del 1820-21 e fu deputato e capo delle forze navali spedite in Sicilia. Come già detto, morì a Sorrento dopo essersi ritirato lì per infermità all’età di 68 anni.

Volete andare a fargli un saluto? Nessun problema: le sue ossa vennero trasportate nella chiesa di Santa Maria degli Angeli qui a Napoli, dove riposano.

Ogni locale in via Bausan ha la sua storia e le sue specialità. Spaziamo dalla cucina spagnola a quella francese, dalla greca alla messicana e cubana e il tutto in un solo vicolo!

E adesso andate e mangiatene tutti!

-Mariagiovanna Guillaro

Storie di Napoli è il più grande sito web dedicato alla cultura napoletana. È e sarà sempre gratuito, ma dietro c'è tanto lavoro fatto di notti insonni, ricerche, viaggi e sopralluoghi.
Sostieni le nostre ricerche con una donazione!






Via Bausan: una via, cento sapori
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You May Also Like