Le targhe di Storie di Napoli al Borgo degli Orefici

Le targhe di Storie di Napoli nel Borgo Orefici

Storie di Napoli ce l’ha fatta! Abbiamo lasciato finalmente un segno, un vero segno nella nostra città. Se vi capita di passeggiare nei pressi del Centro Storico, allungatevi un po’ nella zona di Borgo Orefici, alle spalle di Corso Umberto I, e non ve ne pentirete.

Potrete guardare, ma soprattutto leggere, le storie e le curiosità che vivono in questa zona. Come? Ma è semplice, niente paura, ora ve lo spieghiamo. Basterà che alziate le testa e noterete immediatamente delle targhe. “Che targhe?”– vi starete chiedendo! Ma le nostre! Qui potrete leggere per filo e per segno tutto quello che c’è da scoprire dietro questo progetto.

Le targhe di Storie di Napoli nel Borgo Orefici
Una delle targhe di Storie di Napoli al Borgo Orefici

Si, noi di Storie di Napoli, grazie all’Agenzia Nazionale Giovani e al Consorzio Borgo Orefici, e al patrocinio del Comune di Napoli, abbiamo affisso per tutta l’area di Borgo Orefici ben 30 targhe che raccontano le storie oramai dimenticate di questa zona. Dal crocifisso dimenticato di piazzetta Orefici, al racconto di Urania (la prima donna sulla luna), fino a Giuseppe Marotta, l’autore de “L’oro di Napoli”. Potrai leggerci anche attraverso il Qr Code posto sulle targhe. Sì si, hai capito bene, siamo diventati anche tecnologici.

L’inaugurazione delle targhe

All’inaugurazione dell’11 luglio c’erano tutti: dal Comitato promotore dell’iniziativa del Borgo Orefici, al Sindaco Luigi De Magistriis al Presidente dell’Agenzia Giovani Nazionale Domenico De Maio, giornalisti, TV, gente del posto, ma soprattutto, con tutto il rispetto parlando, c’eravamo noi.

Noi che da sei anni studiamo, passiamo le notti insonni, ci confrontiamo e poi scriviamo per voi. Per diffondere la cultura e la storia di Napoli a tutti. Nessuno escluso. Gratuitamente, con passione e con lo spirito di chi ha sempre voglia di imparare.

Quindi questo traguardo è per voi, per ognuno di voi che ci legge e ci scrive, chi ci commenta, chi ci odia, chi ci vuole bene. Ognuno di voi ha permesso che la nostra passione andasse avanti, senza limiti, senza paura. Non è facile distinguersi in una città dove chiunque ne è tremendamente innamorato, e noi, grazie al vostro supporto, stiamo crescendo, stiamo maturando. Siamo anche noi una delle tantissime storie di Napoli.

Il cambiamento

Siamo un gruppo di giovani under 30, quindi dei semplici ragazzi, che affiancano il loro tempo, le loro passioni, i loro studi e i loro lavori, alla passione per Napoli. Siamo tutti innamorati di Napoli, tutti abbiamo lo stesso obiettivo. E questo delle targhe è solo il primo passo verso un cambiamento che sta coinvolgendo tutta la città.

Sì, perché lo vediamo. Lo stiamo notando tutti che a Napoli l’aria è cambiata. Tutti noi notiamo che la gente è assetata di cultura e tradizioni che ci uniscono, che ci hanno contraddistinto nel corso dei secoli, che hanno cambiato il volto della nostra magnifica città.

Siamo tutti noi, tutti voi, tutti insieme il cambiamento di Napoli. Quindi avanti tutta, diffondete a chiunque la passione per la nostra città, continuate a leggerci e a seguirci. E chissà, presto potreste trovare le nostre targhe anche sotto al vostro palazzo! Non meravigliatevi, a Napoli si nasconde una storia dietro ogni cosa che vedete o che toccate.

Perché Napoli è così. Infinitamente (e storicamente) bella.

You May Also Like