Avertissement: Clé de tableau indéfinie "wccp_ver_num" dans /home/storiana/public_html/wp-content/plugins/wccp-pro/play_functions.php en ligne 85

Avertissement: Clé de tableau indéfinie "wccp_ver_num" dans /home/storiana/public_html/wp-content/plugins/wccp-pro/private-functions.php en ligne 78
Dove nacque Armando Diaz? In una casa a Via Correra

Où est né Armando Diaz ? Dans une maison de la Via Correra

De Histoires de Naples

Il 4 novembre si è celebrato, o si sarebbe dovuto celebrare, un anniversario importante: il Generale napoletano Armando Diaz annunciava la vittoria italiana della guerra contro l’Austria-Ungheria: “i resti di quello che fu uno dei più potenti eserciti del mondo risalgono in disordine e senza speranza le valli, che avevano disceso con orgogliosa sicurezza".

Dopo quel giorno il nome del generale fu indissolubilmente legato alla celebre vittoria della quale era stato artefice, tanto da potersi fregiare del titolo di ‘duca della Vittoria’.

Al quesito di quali siano le origini di questo personaggio ha già, in passato, magistralmente dato risposta lo storico Angelo Mangone; ma oggi quanti potrebbero indicare il fastoso palazzo dove, a Napoli, nacque il famoso generale?
La risposta è semplice, peu.

Armando Diaz

La casa di Armando Diaz

Armando Diaz non nacque in uno di quei bellissimi e imponenti palazzi che impreziosiscono il centro storico della città. Diaz non apparteneva alla grande nobiltà napoletana, ma proveniva piuttosto dalla piccola nobiltà, originaria della Espagne che, giunta nel regno napoletano al seguito di qualche sovrano spagnolo, aveva fatto la propria fortuna e acquistato prestigio con un continuativo impegno nelle armi. Il bisavolo don Giuseppe Diaz, così come il nonno don Antonio erano stati reali commissari di guerra, mentre il padre, l’ing. don Ludovico, era ufficiale nella Reale Marina borbonica.

Dunque dove nacque il Maresciallo Diaz? Passeggiando per la città, sarà forse capitato al passante di alzare lo sguardo e rimanere sorpreso nel leggere “Qui nacque Armando Diaz…” su una targa in marmo, posta su di un anonimo palazzo. Si tratta, però, di una mera fantasia. Nessuna targa, nessuna iscrizione. Dove esattamente nacque uno dei più famosi cittadini napoletani, al quale la città ha dedicato monumenti e vie, non rimane oggi memoria.

Come accade spesso in questi casi, il cittadino, o il viaggiatore che sia, dovrà ingegnarsi e fare appello alle proprie forze. Percorrendo via Tolède si giunge nella bella piazza dedicata al sommo poeta. Da qui si diparte una via, inizialmente piuttosto stretta ma che si allarga man mano che la si percorre in salita.

Si tratta della via che un tempo era percorsa per giungere, da via Toledo, a Sant’Efremo Nuovo. Era detta, infatti, route Cavone Sant’Eframo Nuovo. All’epoca regnavano ancora i Bourbon e la via godeva di un certo Bien-être, abitata da nobili e giuristi, nonché dagli – immancabili – bottegai. Dell’antico benessere che dovette caratterizzare il Cavone rimane l’intitolazione della via, dedicata al noto avvocato napoletano Don Francesco Saverio Correra, che ivi abitava.

Percorrendo la via, senza troppo allontanarsi da via Tolède, si giunge finalmente al numero 22. In questo palazzetto, piuttosto sgraziato e disadorno al giorno d’oggi, il 5 dicembre 1861 la baronessina donna Irene Cecconi diede alla luce il suo primogenito maschio, Armand.

* Cet article est dédié à Fabio, dont le père Angelo Mangone a étudié avec passion la figure du général Diaz. Soutenez également Naples Stories !

-Luca Vitale

Devenez supporter !

Nous avons décidé de supprimer les publicités du site Web pour garantir un maximum de plaisir à nos histoires. Cependant, nous avons besoin d'un soutien financier pour maintenir nos activités éditoriales en vie : rejoignez les supporters de notre plateforme, pour vous de nombreux avantages et des vidéos en avant-première !

3 commentaires

Giuseppe Longo 20 novembre 2015 - 0:10

Grazie. Non lo sapevo. Eppure il balcone nella foto è quello del mio salone.

Réponses
RENATO ASNAGHI 1 septembre 2020 - 13:33

AVETE SCRITTO QUALCHE LIBRO SU NAPOLI ?

Réponses

laissez un commentaire


Avertissement: Clé de tableau indéfinie "allow_sel_on_code_blocks" dans /home/storiana/public_html/wp-content/plugins/wccp-pro/js_functions.php en ligne 226
Erreur: REMARQUER: Vous ne pouvez pas copier le contenu !