proverbio

“Abbrùcialo ‘a barba e dice ca so’ stat’i’!”: il proverbio e l’aneddoto

Abbrùcialo ‘a barba e dice ca so’ stat’i’! 

Quanti di voi hanno mai sentito, magari per bocca di un nonno o di un anziano parente, questo antichissimo detto napoletano? Esso non è sicuramente dei più famosi, eppure l’aneddoto curioso alle sue origini è estremamente emblematico dell’ironia napoletana.

L’aneddoto all’origine del proverbio

Pare, infatti, che durante la celebrazione  di un’Agonìa, un predicatore reggesse in una mano un crocifisso e nell’altra una candela accesa. Avvicinando questa al primo, in diversi punti, e rivolgendosi ad un ipotetico interlocutore, egli pronunciava una serie di formule: “Vedi il chiodo infisso in questa mano? Lo hai conficcato tu, peccatore! E la ferita nel costato? L’hai prodotta tu, peccatore! E la corona di spine? Gliel’hai posta tu sul capo, peccatore!”.

 

Gli occhi di coloro che assistevano alla predica seguivano ipnoticamente la fiamma della candela. Finché uno degli spettatori, impertinente e coraggioso, urlò: “Mo’ abbrùcialo pure ‘a barba e po’ dice che so’ stat’i’!”. 

Da questo divertente aneddoto, quasi sicuramente leggendario, nacque allora il proverbio napoletano: proverbio per chi, con ironia e arguzia, voglia difendersi da ingiuste accuse.

Beatrice Morra 

Bibliografia

Proverbi e modi di dire napoletani, S. Zazzera, 2001. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Accetto la Privacy Policy

You May Also Like
Il Real Orto Botanico: gli alberi possono insegnare

Il Real Orto Botanico: gli alberi possono insegnare

L’Orto Botanico fu fondato nel 1807 da Giuseppe Bonaparte, da un’idea di Ferdinando IV di Borbone nata nel 1799. Nel corso dell’800 si succedettero numerosi direttori che con impegno e dedizione portarono l’Orto a diventare uno dei poli più famosi di Europa.
Castel Sant'Elmo e gli amori semplici

Castel Sant’Elmo e gli amori semplici

Ho sempre pensato che la violenza vera, quella senza remore o pentimenti, possa venir espressa soltanto attraverso lo schiaffo. Questo perché tale gesto comporta un senso di umiliazione insita, sia…