I Baci di Adriana Caccioppoli, quando Napoli fu invasa dalla street art dell'amore

I Baci di Adriana Caccioppoli, quando Napoli fu invasa dalla street art dell’amore

L’amore ed i passi, la folla, la fretta di volti anonimi. Due piani differenti? O punti dello stesso quadro? I baci di Adriana Caccioppoli, per poco tempo, portarono nel 2016 e nel 2017 un’ondata di passione sui muri del centro storico di Napoli, disegnando fotogrammi di scene d’amore famose.

Come tutta la street art, purtroppo, è stata un’esperienza breve e privilegiata, un’emozione da cogliere per i pochi che, scivolando lungo le strade indaffarate di Spaccanapoli, hanno avuto la fortuna (o l’attenzione!) di imbattersi in queste straordinarie opere d’arte di carta.

Ripercorriamo un percorso che oggi non esiste più, per rendere omaggio all’autrice e magari scoprire un’emozione o un’ispirazione nuova.

Doisneau a Napoli: il bacio di Via dei Tribunali

I Baci di Adriana Caccioppoli, quando Napoli fu invasa dalla street art dell'amore
Il bacio di Via dei Tribunali, fotografia di Federico Quagliuolo

Su una porta murata compare uno dei più famosi baci di sempre: la foto del bacio di Doisneau in versione napoletana, di sfondo per le centinaia di persone che correvano davanti al Conservatorio a mezzogiorno. Il fotografo francese diventò l’autore di uno dei baci più famosi del mondo: nel 1950 fotografò due giovani nel mezzo della folla di Parigi. Fu anche al centro di grandi polemiche.

Il bacio di Piazza Bellini

I Baci di Adriana Caccioppoli, quando Napoli fu invasa dalla street art dell'amore
Il bacio di Piazza Bellini, fotografia di Federico Quagliuolo

Proprio ai piedi della biblioteca BRAU c’è forse quello che è diventato il bacio più famoso e paradossalmente uno dei più longevi, dato che è sparito nel 2018, quando tutti gli altri erano ormai già finiti nella memoria.

Il bacio di Via Costantinopoli – Hitchcock in città

I Baci di Adriana Caccioppoli, quando Napoli fu invasa dalla street art dell'amore
Fotografia di @alessandrascarpa86 su Instagram

La storia di quest’opera la racconta proprio l’artista, che si è ispirata al film “Notorious – l’amante perduta” di Hitchcock. Racconta la storia di un amore pericoloso, con Cary Grant e Ingrid Bergman che vivono un amore profondo, passionale e segreto.

Il bacio timido di Vico Maiorani

I Baci di Adriana Caccioppoli, quando Napoli fu invasa dalla street art dell'amore
Fotografia di “Napoli Vista attraverso gli scatti fotografici”.

Due giovani innamorati, appartati a Vico Maiorani, nascosti agli occhi del pubblico ancor più di tutti gli altri innamorati. D’altronde, si sa, l’amore adolescenziale è uno dei momenti più belli e travolgenti della vita!

Il bacio alle spalle di Piazza Bellini

Poco dopo la distruzione del primo fra i baci di Adriana Caccioppoli, quello del conservatorio di San Pietro a Majella, nel 2017 uscì il canto del cigno di questa piccola e intensa esperienza di street art: il bacio di due giovani alle spalle di Piazza Bellini, proprio di fronte al primo disegno ormai distrutto.

I baci di Adriana Caccioppoli: una lezione di vita

Ogni disegno, dalla comparsa fino alla sparizione, racconta un po’ le tante storie d’amore che corrono fra le strade della città: prima obiettivo esistenziale, poi ignorato da vite schiacciate da scadenze, orari, appuntamenti ed impegni.

Oggi sono spariti tutti i disegni. Ma l’amore rimane lì, in quelle fotografie, per chi sa strapparlo via dalle vite frettolose che lo vedono solo come sconosciuta carta da parati.

-Chiara Sarracino

You May Also Like