Print Friendly, PDF & Email

La Fontana del Gigante si trova in Via Partenope e sebbene collocata in una delle strade turistiche più note, non sempre le si riconosce il giusto merito poiché lo sguardo volge tradizionalmente verso il mare e Castel dell’Ovo.

La fontana del Gigante

L’opera è una tra le più note fontane monumentali, datata al ‘600, venne pensata da Domenico Fontana e realizzata da Pietro Bernini e Michelangelo Naccherino.

Napoli, Via Partenope – La fontana del gigante – immagine tratta da Depositphotos.com https://depositphotos.com/photos/fontana-del-gigante-napoli.html?filter=all&qview=392055838

La commissione porta il nome dello spagnolo Antonio Alvarez de Toledo, statista del viceregno napoletano.

E’ conosciuta con diverse denominazioni: fontana del Gigante o dell’Immacolatella.

Queste denominazioni derivano dalla storia stessa dell’opera, concepita e nata per una zona specifica della città, oggetto poi di spostamenti vari nel corso del tempo.

L’opera infatti nasce per essere collocata tra Piazza del Plebiscito (a suo tempo Largo di Palazzo) e Via Cesario Console. La denominazione “del Gigante” deriva dalla prima collocazione: vi era infatti una statua di un Zeus gigante, rinvenuta a Cuma, posta proprio in quell’area.

Nel 1815 subisce un primo spostamento da cui deriva il cambio di denominazione: spostata nell’area portuale del varco dell’Immacolatella, diventa la fontana “dell’Immacolatella”.

Ma gli spostamenti non sono finiti: prima di arrivare alla sua collocazione definitiva passa per il Carmine e Piazza san Pasquale a Chiaia.

Molte sono state, e sono tutt’oggi, le fontane monumentali napoletane che vengono spostate da una zona all’altra della città, ma raramente si ritrovano a cambiare nome a seguito dello spostamento subìto!

La fontana degli innamorati

La struttura barocca con la quale si presenta maestosa agli occhi degli spettatori, i tre archi a tutto sesto che partono dal basamento, la vasca centrale posta sotto l’arco maggiore al centro della struttura con lo zampillio dell’acqua, ne hanno fatto un’attrazione per le coppie innamorate.

Queste ultime infatti, lanciando una monetina nella vasca e cercando di centrarla, avrebbero conosciuto l’esito della loro storia d’amore.

E così, è diventata anche la fontana degli innamorati!

Dalla fontana al Castello, lungo la storia della città

Via Partenope si presenta come il lungomare turistico di Napoli.

L’attrazione maggiore è sicuramente il Castel dell’Ovo con le sue storie magiche, leggendarie, le storie di Partenope e del borgo marinari.

Al lato opposto silenzioso e possente si erige la Fontana del Gigante che attraverso i suoi archi, le sue statue ed i suoi stemmi, regala un dettaglio della Napoli del XVII sec.

Napoli, Via Partenope – Fontana del Gigante – Immagine tratta da Depositphotos.com https://depositphotos.com/photos/fontana-del-gigante-napoli.html?filter=all&qview=665567480

Sitografia

https://www.comune.napoli.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/47511

Diventa un sostenitore!

Storie di Napoli è il più grande ed autorevole sito web di promozione della regione Campania. È gestito in totale autonomia da giovani professionisti del territorio: contribuisci anche tu alla crescita del progetto. Per te, con un piccolo contributo, ci saranno numerosissimi vantaggi: tessera di Storie Campane, libri e magazine gratis e inviti ad eventi esclusivi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *