Io vulesse truvà pace, Eduardos Gedicht, vertont von Nu Genea

Von Claudia Kolella

Eduardo de Filippo, oltre che il noto ed incredibile commediografo che tutti conosciamo, fu anche un brillante autore di poesie.

Tra queste una delle più belle, per sempre incisa nel bagaglio culturale e poetico dei napoletani, è Io vulesse truvà pace.

Io vulesse truvà pace; 
ma na pace senza morte. 
Una, mmieze'a tanta porte, 
s'arapesse pe' campa'! 

S'arapesse na matina, 
na matin' 'e primavera, 
e arrivasse fin' 'a sera 
senza dì: 'nzerràte llà! 

Senza sentere cchiù 'a ggente 
ca te dice: io faccio...,io dico, 
senza sentere l'amico 
ca te vene a cunziglia'. 

Senza senter' 'a famiglia 
ca te dice: Ma ch' 'e fatto?
Senza scennere cchiù a patto 
c' 'a cuscienza e 'a dignita'. 

Senza leggere 'o giurnale... 
'a nutizia impressionante, 
ch'è nu guaio pe' tutte quante 
e nun tiene che ce fa'. 

Senza sentere 'o duttore 
ca te spiega a malatia..
'a ricett' in farmacia... 
l'onorario ch' 'e 'a pava'. 

Senza sentere stu core 
ca te parla 'e Cuncettina, 
Rita, Brigida, Nannina...	Chesta sì...Chell'ata no. 
Pecchè, insomma, si vuo' pace 
e nun sentere cchiu' niente, 
'e 'a spera' ca sulamente 
ven' 'a morte a te piglia'? 

Io vulesse truva' pace 
ma na pace senza morte. 
Una, mmiez' 'a tanta porte 
s'arapesse pe' campa'! 

S'arapesse na matina, 
na matin' 'e primavera, 
e arrivasse fin' 'a sera 
senza di': nzerràte lla'!

Di cosa parla Io vulesse truvà pace?

Nei versi di Io vulesse truvà pace si legge il disappunto di Eduardo, che cerca un po’ di pace tra i tanti affanni della vita quotidiana.

L’autore si augura di poter vivere in un’eterna primavera, stagione che porta con sé tranquillità e pace. La pace, chiarisce all’interno del testo, è vivere senza le scocciature, senza i consigli non richiesti degli amici, senza gli interessamenti fuori luogo della famiglia, senza i titoloni e i finti scoop dei giornalisti e senza dover consultare un medico.

Io vulesse truvà pace è una richiesta di allontanamento verso tutte quelle intromissioni che sono considerate deleterie all’interno della vita.

Eduardo non si augura affatto di morire, ma spera di trovare pace in vita.

Eduardo recita Io vulesse truvà pace

Ij vulesse, la versione musicale della poesia di Eduardo

Nel 2018 il duo musicale Nu Genea ha musicato la bellissima poesia di Eduardo De Filippo, rendendo il testo protagonista di un successo internazionale.

Il brano è contenuto nel disco Neues Neapel, che pesca a piene mani dalle musicalità del Neapolitanische Macht, quel mix di sonorità funk, jazz disco, arabeschi fusion e dialetto napoletano che, negli anni 70′ e ’80, ha avuto in Pino Daniele, Tullio De Piscopo, Toni Esposito e gli altri i suoi più significativi esponenti. Tutto questo si intreccia con i nuovi suoni contemporanei, con i ritmi della musica house e dance ed il risultato è strabiliante.

Le parole di Eduardo di Io vulesse truvà pace sono affidate nel brano “Je vulesse” alla voce di Fabiana Martone, cantante napoletana jazz e multiforme.

Il legame tra i Nu Genea ed Eduardo De Filippo

È normale per qualunque artista napoletano del nuovo millennio provare un senso di riconoscenza per un artista, attore, commediografo del calibro di Eduardo De Filippo.

Al di là del valore altissimo dei suoi prodotti culturali, Eduardo è stato un pioniere dell’innovazione, della possibilità di un tipo di narrazione nuova, che potesse usare nuove modalità di comunicazione, con nuovi temi sociali.

Non stupisce quindi la scelta di rendere omaggio attraverso una canzone dalle sonorità moderne a una delle più belle poesie di Eduardo De Filippo, Io vulesse truvà pace. Ma c’è di più!

La curiosità, infatti, è che lo zio paterno di Massimo Di Lena, uno dei due membri dei Nu Genea, ha fatto parte della compagnia teatrale di De Filippo. È probabilmente questo il motivo del legame particolare che c’è tra il duo di musicisti napoletani e il grande commediografo.

Werden Sie Unterstützer!

Wir haben uns entschieden, Werbung von der Website zu entfernen, um sicherzustellen, dass Sie unsere Geschichten maximal genießen können. Wir brauchen jedoch finanzielle Unterstützung, um unsere redaktionellen Aktivitäten am Leben zu erhalten: Schließen Sie sich den Unterstützern unserer Plattform an, für Sie viele Vorteile und Vorschauvideos!

1 Kommentar

Francesca Langerano 6 Oktober 2022 - 11:11

Geniale e unico al mondo.

Antworten

Hinterlasse einen Kommentar

Error: NOTIZ: Sie können den Inhalt nicht kopieren!