Nu Genea, sonorità mediterranee

di Umberto Rusciano

I Nu Genea sono un gruppo musicale formato dal duo artistico Massimo di Lena e Lucio Aqulina. I due, entrambi di origine napoletana, hanno sempre avuto la passione per la musica, una passione accompagnata da meticolosa ed accurata ricerca, sulla storia e le sonorità dance e l’evoluzione che queste hanno avuto negli anni. Pur vivendo a Berlino, infatti, i due non hanno mai reciso il legame con la loro città, da sempre crocevia di culture ed etnie, un luogo dove la contaminazione è sempre stata una ricchezza.

Nu Guinea ed esordi

Nel 2013, agli albori del loro progetto, i due scelgono il nome di Nu Guinea, esotico ed evocativo dei colori e della natura dell’isola del Pacifico Nuova Guinea, luogo dove flora e fauna unici vivono in pacifica comunione con la società. Iniziano con vari esperimenti musicali, sonorità miste di funky, disco, afrobeat, continuando la loro opera di ricerca musicale tra rari vinili degli anni 70′ e 80′. Si fanno conoscere con vari live set ed importanti collaborazioni, come quella che nel 2016 porta alla nascita il loro primo album studio, in collaborazione con Tony Allen.

Nuova Napoli

Nu Genea
Copertina di Nuova Napoli

La vera chiave di volta per la loro carriera e sonorità, sarà per il lancio di Nuova Napoli, un disco che unisce funk, vintage internazionale e parti cantate in lingua napoletana, il tutto strizzando l’occhio alle sonorità di Pino Daniele e fusion napoletano, molto accattivate e che gli apre la strada ad un pubblico più ampio ed eterogenea. Il titolo è un omaggio ad un film del 1982, “No grazie il caffè mi rende nervoso“, e raggiunge, nella versione vinile, le vette delle classifiche in Italia e nel mondo.

Nu Genea, nuova identità

Nel 2021, tramite un annuncio su Instagram, la band cambia ufficialmente nome in Nu Genea. Il cambiamento, seppure di pochissime lettere, è in realtà un importante variazione dal punto di vista concettuale ed identitario. Da un lato è infatti una presa di distanze da un termine (Guineas) che era usato come dispregiativo verso i meridionali emigrati in America ed era evocativo di un luogo con il quale sentivano, in realtà, di non aver alcun reale legame tale da giustificarne la scelta; dall’altro lato Genea, dal greco “nascita“, vuole essere il centro identitario delle loro sonorità : ricerca, riscoperta e miscelazione di “vecchie” musicalità giunte sulle sponde di Napoli che trovano in loro nuova vita.

Bar Mediterraneo

Nu Genea
Copertina di Bar Mediterraneo

Dopo il cambio di nome, i Nu Genea sembrano rinvigoriti di forza creativa; ne sarà dimostrazione il lancio nel 2022 di Bar Mediterraneo, un disco record ricco di collaborazioni e singoli che piacciono a tutti, pubblico e critica. Anticipato nel 2021 con il singolo ed il videoclip di “Marechià” in collaborazione con l’artista francese Célia Kameni, l’album sarà la loro definitiva consacrazione al grande pubblico, con sonorità fresche, evocative, etniche ma allo stesso tempo familiari, tutto ciò che avevano sempre voluto trasmettere.

Diventa un sostenitore!

Abbiamo deciso di eliminare le pubblicità dal sito web per garantire la massima godibilità delle nostre storie. Abbiamo però bisogno di un sostegno economico per mantenere in vita le nostre attività di redazione: unisciti ai sostenitori della nostra piattaforma, per te tanti vantaggi e video in anteprima!

Lascia un commento

error: AVVISO: Non puoi copiare il contenuto!