Il Club Napoli USA: l'amore dei tifosi arriva a New York

Il Club Napoli USA: l’amore dei tifosi arriva a New York

Quella del calcio è l’unica forma di amore eterno che esiste al mondo. Chi è tifoso di una squadra lo resterà per tutta la vita“, cosi’ diceva Luciano De Crescenzo, per bocca di Bellavista, ed e’ veramente cosi’. Tant’è vero , che insieme alla pizza ed alla canzone, i napoletani emigranti portano con loro anche la fede calcistica con tantissimi club Napoli USA.

Non fa eccezione New York, dove i tifosi napoletani sono migliaia. Li incontri nelle pizzerie, nei caffe’, tra i vicoli della Little Italy, tra le Avenues di Manhattan e tra le streets di Brooklyn. Ma soprattutto li trovi al Club Napoli USA. Anche a New York, per la precisione a Westbury, esiste un Club Napoli che, per essere precisi, è uno tra i più grandi e frequentati del continente americano.

Insomma, l’amicizia fra Napoli e gli Stati Uniti si rinnova anche nel calcio. Oppure, come dimenticare il primo vescovo di New York sepolto a Napoli?

lo stemma del club napoli usa
Lo stemma del Club Napoli USA

Storia recente, passione antica

Il Club Napoli USA nasce nel 2011, grazie allo sforzo di tanti amici di origine campana. Alcuni di loro sono emigrati in America da più di 60 anni, altri ci sono nati in America, ma tutti sono napoletani, nel cuore e nell’anima. Non a caso, la mascotte del club è il “ciuccio” che impersona, per l’occasione, nientemeno che la Statua della Libertà che, invece della dichiarazione di indipendenza, regge uno stemma del Napoli e, al posto della fiaccola, sventola una bandiera italiana ed americana.

Il Club Napoli Usa, nasce quasi 10 anni fa, e da allora, oltre che da ritrovo sportivo sportivo, il Club funge da vero e proprio centro culturale e sociale per gli Italiani e gli italo-americani di New York, soprattutto dell’area di Long Island e da ente promotore della lingua e della tradizione italiana e napoletana.

Motore trainante del club e’ il Presidente, Vincenzo Iannucci, originario di Durazzano in provincia di Benevento ma che da oltre 40 anni vive a New York.

Club Napoli USA al San Paolo
Il club al San Paolo

Le trasferte del Club Napoli USA

Oltre alle numerose “trasferte” in italia per vedere le partite dal vivo, nel corso degli anni, il club ha svolto numerosissime iniziative, sia sociali che culturali, ma anche benefiche. Nel 2012, in occasione del primo anniversario, il club ha visto ospite Gianni Improta, gloria del Napoli al tempo di Maradona e seguitissimo opinionista sportivo. Sempre nel 2012 il Club Napoli USA si è gemellato con diversi Club Napoli in Italia, in particolare con il Club Napoli di Casal di Principe (CE), con il quale e’ nata una lunga e florida amicizia.

Non solo calcio

Tra le numerose iniziative degne di nota, vanno ricordate anche diverse raccolte fondi organizzate dal Club Napoli Usa, in particolare per la ricerca sulla Sclerosi Multipla e per l’aiuto a famiglie in difficoltà in Italia. Tante visite guidate, tra cui una visita al Campidoglio, sede del governo Americano a Washington DC, a Boston, ed alle cascate del Niagara.

Il Club Napoli USA: l'amore dei tifosi arriva a New York

Non sono mancate serate di pura gastronomia e divertimento, come le celebrazioni per San Valentino, San Biagio, Natale, serate Bingo, serate Cinema, pizza party, serate d’arte e cultura; ad esempio nel 2018 il Club Napoli ha ospitato, in occasione delle festività natalizie, le zampogne di Daltrocanto, provenienti dall’Italia, e nel 2019, una rappresentazione teatrale di due commedie del grande Eduardo De Filippo con attori provenienti dall’Italia.

Ultima attività, ma solo in ordine cronologico, una generosissima raccolta fondi per garantire cibo ed assistenza alle persone in Italia che hanno perso il lavoro a causa dell’ormai famoso Covid 19, ennesima dimostrazione che il cuore dei napoletani, non e’ solo azzurro, ma è soprattutto grande, in qualunque parte del mondo essi si trovino.

Il Club ha anche un sito web e una pagina Facebook.

-Salvatore Vella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You May Also Like

L’ex Odeon: il teatro dimenticato sulle rive di Mergellina

L’ex Odeon: il teatro dimenticato sulle rive di Mergellina A pochi passi dal mare, in Piazza Piedigrotta, sorge un palazzo piuttosto insolito. Chiunque passi di lì lo nota e con…
Un eroe mascherato da Pulcinella

Un eroe mascherato da Pulcinella

Disegno di Lisa Nagisa ‘O surdato ‘nnammurato, ‘O Sarracino, Maruzzella … erano molteplici i brani napoletani che cantava, diffondendo per le strade di S. Lucia dolci melodie. Il suo corpo,…
La regia casina del Chiatamone: tra storia e scandali

La regia casina del Chiatamone: tra storia e scandali

Quello che resta di un luogo teatro della Storia ed oggi quasi del tutto dimenticato; dal lusso del ‘700 agli ideali dell’ ‘800, da Maria Carolina ad Alessandro Dumas, riscopriamo la Real Casina del Chiatamone
Polifemo, secondo Tucidide, viveva a Nisida

Polifemo, secondo Tucidide, viveva a Nisida

Nisida ha due enormi scogli a forma di guglia chiamati “da Levante” e “da Ponente” che si trovano ai due lati opposti e questi potrebbero essere i massi scagliati da Polifemo; in più Nisida era semi disabitata ed era la terra delle “caprette”, proprio come l’isoletta su cui sbarcò Ulisse insieme ai suoi.