Cosa fare in Costiera amalfitana: 7 proposte insolite

di Gerardo Russo

La Costiera Amalfitana è famosa in tutto il mondo. Tante sono le immagini da cartolina che fanno parte dei ricordi dei viaggiatori o che continuano a ispirare nuovi viaggi. Ma la Divina riesce sempre a sorprendere anche i visitatori più affezionati. Cosa fare in Costiera? Vi proponiamo alcune attività da sperimentare per scoprire la Costiera profonda, quella che si rivela un po’ alla volta e a uno sguardo più attento, oltre i paesaggi più noti.

1) Visitare Albori, tra i borghi più belli d’Italia

Fa parte della rete dei Borghi più belli d’Italia. Frazione di Vietri sul Mare, Albori si estende nella parte alta, connettendo un gruppo di tranquille casette con i sentieri montani e la spiaggia di Marina d’Albori, raggiungibile al termine di una classica scalinata della costiera. Il panorama da Albori è invidiabile, ma è nei vicoli che ci si immerge nella vita incantata del borgo, incastrati loro per aprirsi improvvisamente in un piazzale dove tutto possono radunarsi, eredità delle esigenze difensive di cui doveva tener conto l’urbanistica di un tempo. Tra le attività commerciali tradizionali del borgo troviamo una storica bruschetteria.

Cosa fare in Costiera amalfitana: 7 proposte insolite
Cosa fare in Costiera? Visitare Albori.

2) Pagaiare fino alla Grotta di Pandora

Soltanto via mare è possibile arrivare alla Grotta di Pandora, al largo delle coste di Maiori. Noleggiando un kayak si raggiunge la spettacolare cavità costiera in circa 10 minuti. Trattasi di una grande fessura nella parete rocciosa, capace di ospitare le grosse imbarcazioni che, purtroppo, insistentemente transitano nell’area rompendone l’equilibrio. La grotta è costellata di stalattiti e l’acqua regala varie sfumature di azzurro. Lungo le rocce attorno la cavità troviamo delle spettacolari vie per la disciplina del Deep Water Soloing, una forma di arrampicata libera che si pratica sulle scogliere.

Cosa fare in Costiera amalfitana: 7 proposte insolite
Cosa fare in Costiera? Raggiungere in kayak la Grotta di Pandora, Maiori.

3) Ritornare bambini tra i murales di Figlino

Figlino è una delle 13 frazioni di Tramonti, polmone verde della costiera. Qui veniva organizzato un festival di artisti di strada, dedicato ogni anno a un diverso tema dell’universo favolistico Disney e non solo. I destinatari del festival erano i bambini di Tramonti e dei paesi limitrofi. Negli anni l’evento divenne sempre più complicato da organizzare, al punto da essere interrotto. Lo ricordano le tante saracinesche ancora addobbate con i murales ritraenti i personaggi delle fiabe. Un commovente contrasto con la silenziosissima stradina centrale del borgo, dove non si sentono le voci dei bambini.

Cosa fare in Costiera amalfitana: 7 proposte insolite
Cosa fare in Costiera? Scoprire i murales di Figlino, Tramonti.

4) Sorseggiare un Lemon spritz nella piazza del più piccolo comune italiano

In un bar della piccola piazza di Atrani, comune già di per sé molto piccolo, fu inventato nel 1997 il Lemon spritz. Si tratta di una bevanda che in origine prevedeva una base di granita di limone con acqua frizzante, ma che si trasformò aggiungendo prosecco con note di vodka e limoncello. L’idea di aggiungere l’alcol venne a un cliente, segno delle contaminazioni di mode e culture che avveniva e avviene grazie ai viaggiatori del più piccolo Comune d’Italia. Un cocktail shakerato con lo stile amalfitano.

Cosa fare in Costiera amalfitana: 7 proposte insolite
Cosa fare in Costiera? Prendere un lemon spritz nella piazzetta di Atrani.

5) Viaggiare nel tempo tra le felci giganti

In una speciale valle amalfitana, dove il clima si inverte e l’acqua scorre limpida, sono sopravvissute alle glaciazioni delle felci giganti, risalenti al Cenozoico, 65 milioni di anni fa. Esposizione a sud, alti costoni rocciosi, correnti marine e tanta acqua creano una piccola oasi nel cuore della costiera. Siamo nella Valle delle Ferriere, a Scala, dove la vegetazione segue altre regole e si prende gioco del tempo.

Cosa fare in Costiera amalfitana: 7 proposte insolite
Cosa fare in Costiera? Immergersi nella Valle delle Ferriere, Scala.

6) Infilarsi nella Grotta dei drappi

Furore, soprannominato il “comune che non c’è” per la sua particolare estensione verticale, nasconde nel suo territorio alcune grotte davvero suggestive. Partendo dai sentieri di Bomerano di Agerola si raggiunge facilmente l’area delle Grotte di Santa Barbara. Siamo ai piedi dei ruderi di un antico monastero, di cui oggi si riesce a identificare ben poco, tra spaventose e gigantesche cavità rocciose. Tra le tante ve ne è una però molto piccola, a misura d’uomo più o meno, la Grotta dei Drappi. Si riesce a entrare facilmente dentro, una persona per volta, per ritrovarsi circondati da pieghe stalattitiche che in sequenza mutano lentamente il colore. Una piccola opera d’arte della natura.

Cosa fare in Costiera amalfitana: 7 proposte insolite
Cosa fare in Costiera? Avventurarsi ai piedi delle Grotte di Santa Barbara, Furore.

7) Acchiappare pistrici tra le chiese di Ravello e Positano

Il Pistrice è un mostro marino con la testa di drago e la coda di serpente. Da esso deriverebbe la volpe pescatrice, animale simbolo della Costiera, i cui abitanti mescolano sia abitudini contadine che altre legate alla pesca. Siamo tra mare e montagna e non potrebbe essere altrimenti.  Il mostro, protagonista di un episodio biblico, lo troviamo rappresentato a Ravello sia nel Duomo che nella chiesa di San Giovanni del Toro, ma anche sul campanile della chiesa di Santa Maria Assunta a Positano, dove è anche accompagnato da una…volpe pescatrice.

Cosa fare in Costiera amalfitana: 7 proposte insolite
Cosa fare in Costiera? Seguire la storia della volpe pescatrice.

Riferimenti:

Antonio Parlato; Del Pistrice immane di Positano e di altre mostruose creature delle acque; 2012

https://authenticamalficoast.it/il-sapore-del-limone-in-uno-spritz/

L’Italia non finisce mai, Napoli e dintorni; 2020.

https://borghipiubelliditalia.it/borgo/atrani/

https://borghipiubelliditalia.it/borgo/albori/

Diventa un sostenitore!

Abbiamo deciso di eliminare le pubblicità dal sito web per garantire la massima godibilità delle nostre storie. Abbiamo però bisogno di un sostegno economico per mantenere in vita le nostre attività di redazione: unisciti ai sostenitori della nostra piattaforma, per te tanti vantaggi e video in anteprima!

Lascia un commento

error: AVVISO: Non puoi copiare il contenuto!